logo ANCI logo Milano
Lombardia Europa 2020

Pubblicato mercoledì 18 settembre 2019

Risorse europee congelate

I fondi destinati all'Italia non sono a rischio ma sarà necessario un lavoro di redistribuzione

di Redazione Lombardia Europa 2020

mercoledì 18 settembre 2019

783 milioni di euro destinati ai programmi operativi italiani (PON e POR) sono "congelati" a causa del mancato raggiungimento degli obiettivi concordati con Bruxelles nella programmazione 2014-2020


Circa 783 milioni di euro destinati ai programmi operativi italiani sono "congelati" a causa del mancato raggiungimento degli obiettivi di medio termine concordati con Bruxelles, e ora dovranno essere ridistribuiti verso priorità "più performanti". Secondo quanto si apprende a Bruxelles, riporta l’Agenzia di stampa Ansa sul suo sito, 28 programmi su 50, di cui 10 nazionali (PON), non sono riusciti a soddisfare entro il 2018 i parametri richiesti per sbloccare la cosiddetta "riserva di efficacia", pari al 6% dell'ammontare dei programmi stessi. 

Si tratta di una regola introdotta con la programmazione 2014-2020, che per l'Italia vale 3,05 miliardi di euro, la seconda cifra più alta in Europa dopo la Polonia (5,4 miliardi).

A causa del mancato raggiungimento dei target, però, 783 milioni di euro resteranno per il momento bloccati (l'ammontare più alto in Ue), in attesa che Roma e Bruxelles decidano come dirottarli su priorità definite "più performanti" nel linguaggio burocratico della politica di coesione 

Le risorse non andranno perse e dovrebbero restare assegnate alla stessa regione a cui erano destinate, ma sarà necessario un delicato esercizio di ridistribuzione che potrebbe complicare la vita ad alcuni programmi. In tutta Europa sono stati sbloccati 21,9 miliardi, ma ci sono ancora circa 5 miliardi di euro di fondi strutturali congelati (Fse, Fesr e cofinanziamenti nazionali). Il 52% di questi proviene da Italia, Spagna, Romania e Slovacchia. Nonostante la Penisola detenga il primato della cifra "congelata" più alta in assoluto, in termini relativi, invece, i peggiori sono Slovacchia, Croazia, Irlanda, Danimarca e Romania, che devono ridistribuire risorse pari a oltre il 2% dei fondi a loro destinati.

Non sono presenti aree di interesse

Commenti

Nessun commento

Non c'è ancora nessun commento

Lascia un commento

Occorre effettuare il login per inviare un commento

Calendario Eventi

Strategie Amministrative
Anci Lombardia Notizie

LEGALITA IN COMUNE

22 novembre 2019

Approvato il Piano nazionale anticorruzione 2019

>Anac ha pubblicato la delibera con cui viene approvato il nuovo PNA

19 novembre 2019

Le esperienze dei Comuni nella lotta al riciclaggio

>Un convegno il 10 dicembre presenterà i risultati ottenuti dai Comuni

18 settembre 2019

Accertamento fiscale, ai Comuni 11,4 milioni di euro

>Nel rapporto Uil la cifra, significativa, risulta però in calo del 14 per cento rispetto al 2017.

COMUNI DIGITALI

12 maggio 2020

Smart working nella fase 2

>Sul tema è intervenuta la Direttiva del Ministro per la PA n. 3 del 4 maggio 2020

15 maggio 2020

Strategie Amministrative e Anci partner del PA SOCIAL...

>Nell'appuntamento, in programma il 20 maggio, si parlerà di salute al tempo del digitale.

28 aprile 2020

Il successo di GoToMeeting e l’esperienza del Comune...

>Prosegue l’attività di supporto ai Comuni di Anci Lombardia che ha raggiunto anche i Piccoli Comuni

EDILCOMUNE

21 marzo 2019

Esperienze di progettazione urbana a confronto

>Piani, progetti, programmi, politiche urbane si confrontano alla VII Rassegna urbanistica nazionale

11 febbraio 2019

Il cantiere a regola d'arte

>E' il titolo di un interessante forum che lancerà la proposta della figura del Direttore artistico del cantiere

4 febbraio 2019

Regolamento edilizio tipo: che fare?

>Pubblichiamo un estratto da Strategie Amministrative sul Ret

Collaborano con ReteComuni

Affari Regionali polimi anutel avvisopubblico Fondazione Cariplo Banda degli Onesti Regione Umbria Associazione Manager WhiteList